CARISMA E SPIRITUALITÀ

Il carisma e la spiritualità del movimento ‘Alleanza di Misericordia’ scaturiscono dal cuore misericordioso di Gesù e spingono tutti i membri del Movimento a incontrare il cuore di ogni povero, materialmente o spiritualmente.

L’Alleanza di Misericordia è chiamata ad evangelizzare per trasformare trasformando l’evangelizzato in evangelizzatore e testimone di misericordia. Credendo nel potere della Parola “Laddove è abbondato il peccato, ha sovrabbondato la grazia” (Rm 5,20).

La Misericordia non è altro che la grazia santificante che discende nella profondità delle ferite umane, nelle piaghe che paralizzano e uccidono i figli di Dio e le trasformano in sorgenti dalle quali sgorga acqua viva di santità.

Confidenti nella potenza dello Spirito Santo, il Movimento Lo riconosce come il protagonista principale di una nuova Pentecoste di Misericordia e cerca di vivere la dimensione carismatica ed evangelizzatrice, col fine della liberazione completa e della totale trasformazione di ogni uomo e donna, ai quali si annuncia la misericordia di Dio.

Inoltre riconosce in MARIA, “Immacolata dello Spirito Santo”, la sua vera “FONDATRICE”.


Ponte della Misericordia

Il Movimento si impegna a coniugare armoniosamente Evangelizzazione e Carità come due facce della stessa medaglia. Come cosa più importante, si desidera vivere interiormente, in modo radicale, i vincoli dell’amore che Gesù visse con i suoi discepoli e che tanto desiderò per loro:

Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri; come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni per gli altri” (Gv 13, 34-35).

Per il suo carisma il Movimento è chiamato ad essere alleanza di Misericordia e ponte di Misericordia tra poveri e ricchi, tra centro e periferia, tra piccoli e grandi, tra chiesa e chiesa, tra dimensione carismatica e liberatrice, tra azione evangelizzatrice e promozione umana, tra vita di preghiera e vita di azione, tra uomo e uomo e tra popolo e popolo, fino ai confini della terra.


Le scuole

La spiritualità di Alleanza di Misericordia si fonda su quattro pilastri fondamentali: lo Spirito, la Parola, Maria e i poveri. Da queste cosiddette “Scuole”, che guidano la vita e l’attività di Alleanza di Misericordia, si trae continua ispirazione e apprendimento.

Alla Scuola dello Spirito – Il Movimento riconosce e adora lo Spirito Santo come protagonista della missione.

Alla Scuola della Parola – Con il potere della Parola, accolto come principio di ogni azione, il Movimento vive e rinnova ogni azione.

Alla Scuola di Maria – L’Alleanza nasce dal grembo di Maria, come Spirito di eterna Misericordia e di infinita fecondità.

Alla scuola dei poveri – Il povero converte e spinge i membri del movimento a diventare più

poveri, spogli e liberi.


Il disegno nato in preghiera

Immacolata dello Spirito Santo

Questa immagine nacque durante un momento di preghiera, con precisione il il 21 dicembre 1999, per la preparazione all’incontro col vescovo Gil Antônio Moreira, in vista di una possibile ingresso nell’Arcidiocesi di San Paolo, come Movimento ecclesiale.

Durante la preghiera sentimmo fortemente la presenza di Maria, nostra Madre, ed anche il desiderio di raffigurarla in una immagine come Immacolata dello Spirito Santo.

Padre Antonello e Maria Paola, con il dono carismatico dello Spirito Santo, guidavano la mano di Padre Enrico che intanto disegnava in un lenzuolo bianco tutto ciò che il Signore aveva messo nei loro cuori.

Nel disegno che scaturì, Maria sembrava avanzare con passi decisi sulla sfera terrestre, la quale, da deserta, si trasformava in un giardino fiorito, schiacciando la forza del male. Dai suoi piedi scorreva acqua viva che fertilizzava la terra. Nelle sue mani tiene il Cuore Misericordioso di suo Figlio Gesù: Tesoro prezioso per questi tempi, segno della nuova Alleanza della sua Misericordia.

Dal cuore ferito di Gesù nasce un arcobaleno di luce che, con i suoi sette colori, che illumina l’umanità e la Terra avvolti nell’ombra della morte.

Maria appare molto simile all’immagine della Vergine di Medjugorje, Regina della Pace. Il colore della veste e del manto di Maria, rosa e blu, ci ricorda i colori dei raggi che escono dal cuore dell’immagine di Gesù Misericordioso di Suor Faustina Kowalska.

Su questa immagine è stato fatto un timido tentativo di colorarla al computer, ma questa prima bozza finì per essere nota a tutti.

Con gioia abbiamo avuto conferme dal Signore.

In forma di visione, in preghiera, nel riposo dello Spirito Santo, L’Immacolata fu vista varie volte da alcuni fratelli che, prima di allora, non la conoscevano. Come anche è capitato di avere conferme da alcuni fratelli di strada.


Parola di Vita

La Parola di vita è un passo biblico che abbiamo ricevuto in preghiera, che abbiamo scelto e che proviamo a vivere, facendo di questo verso la bussola che guiderà le nostre scelte e azioni per tutta la vita.

Il 12 dicembre 1999, all’inizio dell’Anno Santo della Misericordia del Signore, nella festa di Nostra Signora di Guadalupe, dopo 40 giorni di preghiera e digiuno, ricevemmo conferma della nostra Parola di vita che muove tutte le nostre azioni:

Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l’unzione, e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio, per proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; per rimettere in libertà gli oppressi, e predicare un anno di grazia del Signore.” (Is 61,1 e Lc 4,18-19)

Seguici su Facebook