“Ma quando verrà il Figlio dell’Uomo, troverà la fede sulla terra?” (Lc 18, 8)

 

Cosa dicono i social media?

Coincidenza o no, questa Settimana Santa è stata contrassegnata da Dirette Streaming di famosi artisti brasiliani. Fin qui tutto bene. Ciò che colpisce sono i numeri: 53 milioni di accessi, i più recenti.

Riflettendo sul suo account Facebook, Padre Gabriel Vila Verde, ha posto alcune domande pertinenti:

“Non ho nulla contro la vita dei cantanti. La musica ha il potere di muovere l’anima e le emozioni. La musica esalta, eleva, trascende. Senza musica, anche alla religione mancherebbe qualcosa.

Personalmente mi piacerebbe vedere qualche Diretta, ma i cantanti che mi piacciono non fanno questo tipo di cose.

 

La fede che conviene

Ciò che mi preoccupa è vedere le persone che chiedono a Dio di porre fine alla pandemia e allo stesso tempo vivono come se Dio non esistesse.

Questa settimana santa ho visitato la DIRETTA di 5 (cinque) sacerdoti. Tutti loro celebrano piamente i misteri della Passione. Uno vive con 30 persone, un altro con 55, un altro con 5 persone (il quinto ero io).

Nel frattempo, la diretta del gruppo musicale “Cachaça e gaia” con milioni di persone che guardano. Settimana Santa??? È morto! Quindi si lamentano del Coronavirus”.

Anche P. José Eduardo ha parlato sul suo account Facebook:

“State bene attenti che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso improvviso” (Luca 21,34). – Stai attento con la tua anima, disse – non permettere alla tentazione susciti in te nostalgia del mondo, mantieni gli occhi aperti, proteggi il tuo cuore.

 

È ora di rinnovare le scelte

Il fatto che le Chiese e i Templi siano chiusi non significa che dobbiamo lasciare che la nostra fede si raffreddi, poiché non possiamo trovare un luogo di preghiera. Il nostro corpo è un tempio, così come la nostra famiglia. Facciamo questa scelta insieme per pregare in ogni momento sia nello spirito che nella verità.

Passerà questo tempo di prova e quando lo sarà saremo più forti o più deboli nella fede?

E Dio non farà giustizia ai suoi eletti che gridano giorno e notte verso di lui, e li farà a lungo aspettare? Vi dico che farà loro giustizia prontamente. Ma il Figlio dell’uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?(Lc 18, 7-8)

Qual è l’antidoto per il virus dell’indifferenza? Durante la messa mattutina del 12 marzo, a Casa Santa Marta, Papa Francesco ha riflettuto sull’indifferenza. Il nostro pastore ci ha invitato a non essere chiusi in noi stessi, nel nostro egoismo, nelle nostre paure, ma, al contrario, auspica che possiamo andare incontro all’altro e lasciare arrivare ai nostri cuori le informazioni che abbiamo ricevuto.

Ha fatto una bella riflessione – totalmente attuale – su un brano del Vangelo di Luca 16,19-31. In esso abbiamo due “personaggi”: uno ricco e uno povero. Il ricco sapeva di avere un povero alla porta, ma non gli importava di lui. Il povero, soffriva molto, voleva soddisfare la sua fame con le briciole che cadevano dal tavolo del ricco.

 

Continua a leggere

Gesù processato al sinedrio

Perché in un momento in cui le informazioni arrivano così velocemente, è così difficile vedere la verità in mezzo a così tanti fatti?

Una favola per i nostri giorni
Il seguente testo è attribuito a una parabola ebraica sulla verità e le bugie:
Una volta, la Menzogna e la Verità si incontrarono.
La menzogna, rivolgendosi alla verità, gli disse:
Buongiorno, signora Verità!
Gelosa del suo personaggio, la Verità, ascoltando un tale saluto, andò a controllare se fosse davvero una buona giornata. Alzò lo sguardo, non c’erano nuvole di pioggia; cantavano gli uccelli; non c’era odore di fumo nei boschi; tutto sembrava perfetto.

Continua a leggere

Il libro, frutto delle meditazioni dell’Avvento nella Casa Pontificia, di padre Raniero Cantalamessa, con il titolo “Madre Teresa – una santa per gli atei e sposati“, presenta una raccolta di meditazioni sulla santa di Calcutta.

Meditazioni sulla risposta alla chiamata
La prima pietra su cui poggia la santità di Madre Teresa è “la risposta a una chiamata”, è “l’obbedienza a un’ispirazione divina, provata e riconosciuta come tale”.
Parole del Predicatore della Casa Pontificia, padre Raniero Cantalamessa, nel dicembre 2003.

Continua a leggere

L’anno inizia e piovono promesse, sogni e progetti. Qualunque sia l’obiettivo, bisogna sia elaborare una strategia, ossia chiedersi come lo si raggiungerà. Come abbiamo detto in un altro articolo “Sto andando, ma non senza una direzione certa”, devi avere un obiettivo, poi un piano e infine molta pazienza. Siamo una generazione ansiosa che quando non vede i risultati, con la rapidità di un battito di ciglia, presto si scoraggia.
Suggerimenti per una buona pianificazione dell’anno:
Cosa voglio? E’ importante sapere dove vuoi andare e come gestire i tuoi piani a breve, medio e lungo termine.
Dove voglio essere tra 5 anni? Che passi devo fare quest’anno, questo semestre e questo mese? Sogna grandi sogni! Ad esempio: vuoi iniziare un nuovo college, ma non hai soldi? Lavora, pensa di aumentare le tue entrate e inizia a prepararti per iniziare gli studi nel secondo semestre.

Continua a leggere